Londra 2012, cerimonia di chiusura e ultima giornata di gare

CLICCA QUI PER OTTENERE IL BONUS Si chiude. Londra saluterà quest’oggi il mondo alle ore 21 attraverso una cerimonia che si preannuncia storica. Prima, però, tante finali nell’ultima giornata di gare, a cominciare dalle ore 12. Spazio alla maratona, alla lotta libera, alla mountain bike, alla boxe (ci sarà anche il nostro Cammarelle), alla ginnastica ritmica (la nostra squadra femminile … Continua a leggere

Olimpiadi 2012 – Settebello a medaglia, Italvolley per il bronzo

San Lorenzo dolceamaro per l’Italia olimpica. Nelle due semifinali di due sport di squadra maschili, il volley e la pallanuoto, le selezioni azzurre raccolgono risultati opposti. Nella pallavolo, infatti, ci si arrende in appena tre set (25-21, 25-12, 25-21). Troppo forte il Brasile per l’Italvolley maschile di Berruto. I verdeoro, tre volte campioni del mondo, oro ad Atene e argento … Continua a leggere

Olimpiadi 2012, Bolt a mille: «Sono una leggenda vivente»

Quando la natura ti viene incontro e ti dà la possibilità di svoltare, di avere una vita sotto i riflettori, allora non resta che scattare. Correre più veloce del vento, per non farsi scappare quella chance, diventa abitudine.  Usain Bolt, quell’opportunità, l’ha agguantata tempo fa e non smette di stringerla a sé. Il giamaicano entra nella storia ogni tre per … Continua a leggere

Londra 2012, Josefa Idem chiude al 5° posto: «E’ stato bello, ma ora smetto»

Otto Olimpiadi consecutive. Incredibile, 48 anni a settembre. Josefa Idem, atleta azzurra che all’Italia ha regalato tante medaglie, ma soprattutto tante emozioni, chiude la sua carriera a Londra 2012. Il suo 5° posto nel K1 500 femminile, frutto di una gara in rimonta (fino a risalire momentaneamente al 3° posto), matura negli ultimi 100 metri, quando viene risucchiata e superata … Continua a leggere

Olimpiadi 2012, Schwazer in lacrime per il doping: «Volevo tutto, ho perso tutto»

E’ un uomo a pezzi, Alex Schwazer. Un uomo che, con le ultime forze rimaste, si lascia andare alle lacrime nella conferenza stampa convocata a Bolzano per spiegare ai giornalisti, ma un po’ a tutti gli sportivi, il motivo del gesto. Il motivo per cui un campione olimpico, oro nella marcia 50 km a Pechino, sia caduto in tentazione e … Continua a leggere

Londra 2012, Alex Schwazer positivo all’Epo. Il padre: «Colpa mia»

Non è calcio e quindi lo scandalo assume dimensioni ancora maggiori. In Italia, infatti, funziona così: l’assuefazione gioca brutti scherzi. Il calcioscommesse oggi e Calciopoli ieri fanno quasi parte del gioco per chi segue il mondo del pallone. Ma quando un ragazzo, poco più che ventenne, oro a Pechino nella 50 km marcia, scivola e cade, allora è un traditore. … Continua a leggere

Olimpiadi 2012, si spacca l’Italnuoto. Barelli: «Figuraccia»

Continua il momento nero come la pece per l’Italnuoto. Dopo gli annunci di anni sabbatici, le parole e le accuse poi non tanto velate dei protagonisti in vasca, soprattutto della squadra maschile capitanata da Filippo Magnini, sono arrivati i chiarimenti interni, sbandierati davanti alle telecamere e ai microfoni della stampa. Le Olimpiadi di Londra 2012, però, registrano una spaccatura preoccupante … Continua a leggere

Olimpiadi 2012, stasera finale dei tuffi: Cagnotto protagonista

Purtroppo si riparte da zero. Questa sera, alle 20, Tania Cagnotto proverà a insidiare le cinesi anche nella finale dei tuffi dal trampolino di tre metri. Ieri, l’atleta bolzanina ha chiuso la semifinale al secondo posto, dietro alla strepitosa Wu Minxia, che quando entra in acqua fa meno schizzi di una moneta da un euro. Un fenomeno. Prendibile, però, l’altra … Continua a leggere

Olimpiadi 2012, Pistorius sogna in grande: è in semifinale

Oscar Pistorius è famoso ormai da anni per la sua perseveranza. Nato 26 anni fa con una malformazione che ha costretto i medici ad amputargli entrambe le gambe quando aveva solamente 11 mesi, il sudafricano ha corso oggi i 400 piani, ottenendo l’accesso alla semifinale. E adesso sogna in grande. Pistorius è già entrato nella storia per il solo motivo … Continua a leggere

Londra 2012, fioretto a squadre d’oro. Vezzali nella storia

Italia, popolo di spadaccine, più che di spadaccini. Sì, perché come capita ormai da quando in pedana paravano e affondavano la Vezzali e la Trillini, tanto per fare due nomi, l’Italia della scherma è sempre andata sul podio. Spesso sul gradino più alto.  Individualmente grande tecnica, a squadre c’è da spellarsi le mani per gli applausi. Anche a Londra 2012, … Continua a leggere